«Eroe, ci mancherai»: domani i funerali di Andrea. A Marassi serrande abbassate

Martedì mattina al Santuario di Nostra Signora del Monte l'ultimo saluto al giovane di 25 anni morto mentre cercava di fermare un ladro. Il quartiere compatto manifesta vicinanza alla famiglia

Superato lo choc, resta il dolore. Dolore per la morte di un giovane che aveva tutta la vita davanti, e che le andava incontro sorridendo: la famiglia, gli amici e i conoscenti si preparano a dare l’ultimo saluto ad Andrea Corsini, il ragazzo di 25 anni che lo scorso giovedì è morto in un incidente di moto mentre cercava di fermare un uomo che aveva appena commesso un furto in un negozio di scarpe vicino all’officina in cui lavorava con il padre, in via Rivarolo.

Il rosario è fissato per lunedì alle 18.15 nelle camere ardenti del San Martino, il funerale è invece previsto martedì mattina alle 10 al Santuario di Nostra Signore del Monte, nel quartiere dove Andrea viveva e che è pronto a salutarlo con un ultimo omaggio: «Tutta Marassi vorrebbe stringersi alla famiglia nel dolore - è l’appello lanciato sul gruppo Facebook “Sei di Marassi se…” - Molti non potranno partecipare alla funzione avendo un'attività, si può tuttavia abbassare la serranda del proprio negozio in segno di lutto e vicinanza alla famiglia e agli amici».

Andrea lascia la mamma e il papà, che con lui lavorava nell’officina di via Rivarolo, e la sorella Ilaria, cui era legatissimo e che si è occupata di organizzare il funerale: «Ti amiamo tutti amore mio», è il saluto postato sulla pagina Facebook, dove nel corso delle ore si sono moltiplicati i messaggi di cordoglio e supporto e dove sono moltissime le persone che si riferiscono ad Andrea come a “un eroe” per il gesto che gli è costato la vita. 

Resta senza volto il presunto ladro

La indagini per rintracciare il presunto ladro, intanto, sembrano essersi arenate: gli investigatori della Squadra Mobile sono riusciti a individuare una videocamera di sorveglianza che ha ripreso per pochi istanti l’uomo in fuga, ma a oggi non è neppure ancora stato confermato che il furto sia stato effettivamente messo a segno.

I rilievi della Locale, inoltre, hanno ricostruito la dinamica dell’incidente e confermato come si sia trattato di una trafica fatalità: Andrea, salito sulla moto senza casco per cercare di fermare il ladro in fuga dopo avere sentito le grida del negoziante, ha perso il controllo del mezzo dopo poche decine di metri, è stato sbalzato di sella e ha sbattuto la testa contro un blocco di cemento.

Potrebbe interessarti

  • La curiosità: la moglie di Oscar Wilde è sepolta a Genova

  • La leggenda dei sabba delle streghe tra Mignanego e Savignone

  • Il fantasma "maleducato" delle Mura dello Zerbino

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Weekend lungo di Ferragosto a Genova e provincia: fuochi d'artificio, sagre, cultura e tanto altro

  • Scossa di terremoto avvertita anche in Liguria

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Litigio tra ubriachi sulla spiaggia di Voltri, paura tra i bagnanti

  • Tentata rapina a Bolzaneto, giovane turista accoltellata davanti al figlio

Torna su
GenovaToday è in caricamento