Amianto e pensioni, protesta dei lavoratori nella sede Inps

Decine di persone si sono date appuntamento in piazza della Vittoria per chiedere il riconoscimento dei benefici previdenziali previsti per legge: «E' arrivato il momento di chiudere la questione»

La vicenda amianto torna a infiammare gli animi con una protesta che questa mattina ha coinvolto un centinaio tra lavoratori ed ex lavoratori di Ansaldo e Ilva, scesi in campo per protestare davanti alla sede Inps di piazza della Vittoria e chiedere il riconoscimento dei loro diritti.

Alla base della protesta, il fatto che nonostante le battaglie legali portate avanti negli ultimi anni molti lavoratori ancora non siano riusciti a vedersi riconoscere i benefici previdenziali previsti per legge in caso di esposizione all’amianto: «Il dato oggettivo ed inequivocabile che deve prevalere è quello riferito alle numerosissime vittime colpite da mesotelioma e da altre malattie mortali dovute all’amianto che sono state registrate nelle fabbriche genovesi, soprattutto Ilva e Ansaldo, a testimonianza del fatto che in queste realtà produttive l’amianto è stato ampliamente utilizzato e quindi respirato dai lavoratori», fanno sapere i sindacati in una nota, definendo la posizione di Inps «intransigente».

Dal 1994 al giugno 2015 sono 178 i decessi per mesotelioma nella sola Ansaldo e ben 171 nell’Ilva (prima Italsider). Il numero totale dei mesoteliomi registrati a livello regionale dal 1994 è stato di 2.745 casi di cui 350 ha coinvolto vittime civili (mogli, sorelle e familiari)”, proseguono i sindacati, che lanciano un appello alle istituzioni: «E’ giunto il momento di chiudere definitivamente la vicenda dell’amianto genovese riconoscendo i diritti a tutti i lavoratori esposti. Il governo, e di conseguenza l’Inps, devono tutelare tutti lavoratori a cui ingiustamente l’Inail aveva revocato le certificazioni». La questione adesso approderà a Roma, dove i sindacati hanno ottenuto il richiesto incontro che si terrà lunedì prossimo presso il ministero del Lavoro alla presenza dell’Inps Nazionale

Potrebbe interessarti

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • È vero che i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • La "graziosa" con gli occhi grandi color di foglia di De André è esistita davvero

  • Perché a Genova per indicare un debito si dice "puffo"?

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Staglieno, operata la 45enne sopravvissuta

  • Tragico schianto a Dinegro, morto automobilista

  • Cenare sul mare: 5 ristoranti da provare a Genova e dintorni

  • Schianto a Staglieno: morto un uomo, una donna gravissima

  • Incendio all'ultimo piano di un palazzo, abitanti in fuga dalle scale

  • Da Castelletto a Sampierdarena, ciak si gira per Alessandro Preziosi

Torna su
GenovaToday è in caricamento