Alluvione: arresti domiciliari per altri due funzionari

Dopo l'interrogatorio di Sandro Gambelli, la squadra di polizia giudiziaria ha notificato a Gianfranco Delponte e Pierpaolo Cha, dirigenti della Protezione civile del Comune di Genova, un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari

Genova - Dopo l'interrogatorio di Sandro Gambelli, la squadra di polizia giudiziaria ha notificato a Gianfranco Delponte e Pierpaolo Cha, dirigenti della Protezione civile del Comune di Genova, un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari.

Il provvedimento rientra nell'ambito dell'inchiesta sulle carte taroccate per l'alluvione del 4 novembre 2011. I reati contestati sono falso e calunnia. La decisione del giudice sarebbe scaturita dal fatto che i due ricoprivano ancora le rispettive cariche in Comune, motivo per cui avrebbero potuto inquinare le prove.

In sostanza Gambelli avrebbe ammesso di aver stilato il verbale incriminato, ma su pressione dei suoi due superiori. Prima ancora che il documento vedesse la luce, l'allora vicesindaco Paolo Pissarello in un'intervista telefonica poco dopo le 19 fornì la ricostruzione, poi indicata nel verbale, prima ancora che Gambelli l'avesse redatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Bar, ristorante e giardino d'inverno: tutto pronto per l'inaugurazione della nuova Scalinata Borghese

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • 10 film girati a Genova, tra "cult" e pellicole meno conosciute

Torna su
GenovaToday è in caricamento