Meteo Liguria: sul levante l'allerta sale a rossa

Sul genovese l'allerta gialla si conclude alle 18

La valutazione delle nuove uscite modellistiche e il passaggio della piena della Magra, in corso in questi minuti (ore 18) all'interno dei limiti di guardia, hanno portato Arpal a modificare così l'allerta meteo: 

  • Levante - da Portofino al confine con la Toscana (zona C): bacini piccoli gialla fino alle 8 di unedì 4 novembre; bacini medi e grandi rossa fino alle 21, poi arancione fino a mezzanotte, poi gialla fino alle 8 di domani, lunedì 4 novembre.
  • Entroterra di Centro-Levante - da Valle Scrivia alla Val d'Aveto (zona E): bacini piccoli gialla fino alle 8 di domani, lunedì 4 novembre; bacini medi e grandi arancione fino alle 21, poi gialla fino alle 8 di domani, lunedì 4 novembre.

Attenzione anche al moto ondoso, già in aumento in queste ore. Per domani la mareggiata si annuncia da Libeccio, intensa sulle coste del Centro-Levante (Zone B-C), con altezza di onda media di 4.5/5 metri e un periodo - l'intervallo di tempo fra un'onda e l'altra - intorno ai 10 secondi; mareggiata anche sui capi esposti di Ponente (zona A). 

Per domani venti di burrasca da Sud Ovest su A, forti sul resto della regione, con raffiche fino a 80/90 km/h.

Queste le precipitazioni cumulate della giornata: 

  • 247.6 mm        Cuccarello 
  • 241.2 mm        Bargone 
  • 223.8 mm        Carro 
  • 219.6 mm        La Macchia 
  • 219.2 mm        Cembrano 
  • 218.2 mm        Tavarone 
  • 214.0 mm        Passo del Brattello 
  • 205.6 mm        Statale 
  • 198.6 mm        Sestri Levante - Sara

Tromba d'aria a Lavagna e fiumi a rischio a Sestri: la situazione

Previsioni meteo di Arpal per domenica 3 novembre 2019

Perturbato con precipitazioni diffuse da Ponente a Levante. Previste intensità moderate su B, E, forti su C e quantitativi significativi su B, E, elevati su C. Alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su C, E, forti o organzzati su A, B, D. Progressiva attenuazione dei fenomeni tra il pomeriggio e la sera ad iniziare da Ponente. Venti forti da Sud, Sud-Ovest su A, C, E con possibili raffiche fino a burrasca (70-80 km). Mare agitato o localmente molto agitato, mareggiata di Libeccio (periodo 8 sec.) su A, B, C.

Previsioni meteo di Arpal per lunedì 4 novembre 2019

Nuovo peggioramento dal pomeriggio con piogge diffuse a Levante, localmente anche a carattere di rovescio. Venti in rinforzo da Sud, Sud-Ovest fino a burrasca su A (raffiche 80-90 km/h), forti su B, C, D, E (raffiche 70-80 km/h). Già dalla notte mare in aumento fino a molto agitato sul Centro Levante, agitato o localmente molto agitato a Ponente. Mareggiata di Libeccio su A, mareggiata intensa di Libeccio su B, C (periodo 10 sec.).

Previsioni meteo di Arpal per martedì 5 novembre 2019

Umide correnti meriodionali di Libeccio, attivate da una nuova saccatura atllantica, determinano precipitazioni insistenti sul Centro Levante. Possibili rovesci o temporali fino a moderati. Venti in rinforzo da Sud-Ovest su A, B, C con raffiche fino 60-70 km/h. Mare fino alle prime ore del mattino agitato su C, in temporaneo calo a molto mosso; nuovo aumento del moto ondoso fino ad agitato o localmente molto agitato dal pomeriggio per onda da SW con possibili mareggiate di Libeccio su B, C. Seguire aggiornamenti.

La suddivisione in zone del territorio regionale

  • A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
  • B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
  • C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
  • D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
  • E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

  • Timori e speranze per le orche "genovesi", porto in continuo monitoraggio

Torna su
GenovaToday è in caricamento