Allarme bomba all'ospedale Galliera

Venerdì nel tardo pomeriggio la chiamata anonima. Chiuse per ore le strade intorno all'ospedale, pronto soccorso bloccato per più di un’ora

Paura all'ospedale Galliera dove - nel tardo pomeriggio di venerdì 25 gennaio - in seguito a una telefonata anonima alla Guardia di Finanza, è scattato un falso allarme bomba che ha impegnato le forse dell’ordine sino alle 21.30.

Il pronto soccorso è stato subito evacuato, e si sono riversate in strada circa 50 persone tra pazienti in attesa di visita, familiari e accompagnatori; sono state chiuse anche le strade limitrofe, e il cordone delle forze dell’ordine ha tenuto a distanza di sicurezza le persone cercando di gestire quelle che avevano un parente o un amico in sala visita e sono state costrette a lasciarlo all’interno e a uscire. 

Le ambulanze dirette al nosocomio, fino a quando il pronto soccorso non è stato bonificato (intorno alle 19.30) sono state dirottate sul San Martino.

Sul posto, Vigili del Fuoco, Polizia di Stato, Polizia Locale e Carabinieri e, successivamente, anche l'assessore regionale alla Sanità Sonia Viale.

Come già detto, intorno alle 19.30 è stata esclusa la presenza di ordigni nel pronto soccorso, e i controlli si sono concentrati sul resto dell’ospedale. Alle 20 circa è stata esclusa la presenza di eventuali ordigni o pericoli anche nel padiglione A, che è tornato accessibile e operativo.

Intorno alle 21.30, dopo che artificieri e forze dell'ordine hanno setacciato tutti i reparti e gli spazi dell’ospedale per accertarsi dell’assenza di rischi o minacce per pazienti, parenti e personale, l’intervento si è concluso.

Video: allarme bomba al Galliera

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Il Galliera cerca operatori socio-sanitari: pubblicato il bando

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

Torna su
GenovaToday è in caricamento