sabato, 23 agosto 19℃

Ricchi e Poveri: morto il figlio 23enne del cantante

Sul tavolo del salotto di via Capolungo dove Alessio Gatti, figlio di Franco, cantente dei Ricchi e Poveri, è stato trovato morto c'era della polvere bianca. Ancora non è certo se si tratti di cocaina

Edgardo Genova 13 febbraio 2013

Genova - Emergono maggiori particolari sulla morte di Alessio Gatti, figlio di Franco dei Ricchi e Poveri. L'allarme è scattato questa mattina, mercoledì 13 febbraio 2013, in via Capolungo a Nervi quando la collaboratrice domestica di casa Gatti ha ripetutamente citofonato alla porta senza ottenere risposta.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI - La donna ha avvisato la zia di Alessia, la quale si è messa in contatto con una vicina di casa. Quest'ultima, utilizzando una scala, ha visto il ragazzo disteso a terra privo di vita. Zia di Alessio e vicina di casa hanno chiamato l'una la questura e l'altra i vigili del fuoco. I pompieri sono arrivati immediatamente sul posto, hanno sfondato una finestra e trovato il giovane riverso in salotto.

IL GIALLO - Sul tavolino della sala un piccolo quantitativo di polvere bianca. La sostanza è stata portata in laboratorio per le analisi ma si sospetta sia cocaina, motivo per cui dal primo momento si è parlato di overdose. La notizia arriva a pochi giorni di distanza dalla morte di Juliana Bruschi, dopo una serata in compagnia di Alessandro Castagnino durante la quale i due avrebbero assunto cocaina. Oggi l'autopsia sul corpo della giovane.

Annuncio promozionale

Per quanto riguarda Alessio Gatti al momento non è stata disposta l'autopsia. In base a questa decisione verrà fissata la data del funerale.

Alessio Gatti
musicisti

Commenti