Corso Italia, la "passeggiata" dei cinghiali sino in spiaggia

Avvistati nella serata di domenica in via Sturla, i due esemplari sono scesi sul lungomare cittadino. Dove sono stati "bloccati" in attesa dell'intervento delle Guardie Zoofile

Hanno attraversato Sturla, Albaro e corso Italia e poi sono scesi per un breve tour di lungomare Lombardo, per poi risalire nuovamente in corso Italia e intrufolarsi nel cortile tra il Nuovo Lido e il Garden. Continua quindi il "calvario" dei 2 cinghiali che da ieri sera si aggirano nel quartiere genovese di Albaro costeggiando il litorale cittadino.

Sul posto sono intervenute le guardie zoofile della Regione, ma anche gli ambientalisti e pure l'ex modella Saba Wesser, nota per le battaglie in favore degli ungulati. I due animali sono stati chiusi all'interno del cortile: «Stamattina siamo arrivati e abbiamo trovato due cinghiali nel cortile - ha spiegato Giorgia Stasio, titolare del Nuovo Lido - Credo siano entrati ieri sera, o stamattina presto, forse sfruttando il cancello aperto. Oggi siamo regolarmente aperti, e abbiamo dovuto mandare via parecchi clienti».

Si scatena poi la polemica con gli animalisti presenti sul posto: «Vogliono ucciderli anche se non sono un pericolo - tuona Saba, sull'orlo delle lacrime - Mi rendo conto che non si possono liberare nel loro habitat naturale per disposizioni di legge, ma sono disposta a dare una mano per portarli al centro Enpa e salvarli. Sono essere viventi, non stanno facendo male a nessuno».

cinghiali-saba.jpg-2

Il "tira e molla" tra anmalisti e Guardie Zoofile è proseguito per tutta la mattinata, con il veterinario Pierluigi Castelli, che già si era occupato del caso dei due cinghiali rinchiusi in un parcheggi di via Piave, che è arrivato sul posto offrendosi di aiutare ad addormentare i due animali e poi portarli in un'area protetta come quella dell'Enpa.

All'ora di pranzo è arrivato anche l'assessore regionale all'Agricoltura e alla Caccia, Stefano Mai, che dopo un rapido sopralluogo ha stabilito la cattura dei cinghiali, in quanto «non un pericolo per l'incolumità pubblica», e il loro trasferimento nel centro Enpa di Campomorone.

Le operazioni di cattura hanno però subìto una battuta d'arresto quando uno dei due cinghiali, spaventato, ha sfondato un cancelletto ed è sceso in spiaggia gettandosi in mare e iniziando nuotare verso al Foce, inseguito da una navetta della Capitaneria di Porto che ha cercato in ogni modo di spingerlo verso la riva. L'animale, però, intorno alle 18 era ancora al largo e non sembrava intenzionato a tornare sulla spiaggia.

Destino diverso, inceve, per il "compagno d'avventure", che è stato messo in gabbia e caricato su un mezzo della polizia Provinciale direzione Campomorone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Molesta i clienti del ristorante e morde i carabinieri, ricoverata in tso

Torna su
GenovaToday è in caricamento