«Ho una pistola», minacce al dipendente di una sala slot per riavere i soldi persi

Autore del gesto un 30enne che dopo avere trascorso la serata in una sala di Sampierdarena ha intimato a uno degli addetti di restituirgli la somma persa

Ha trascorso la serata in una sala slot giocando (e perdendo) una grossa somma di denaro, poi ha minacciato uno dei dipendenti per farsela restituire sostenendo di «avere una pistola» e intimandogli di aprire la cassa.

Autore del gesto un 30enne arrestato poi dalla polizia per il reato di tentata rapina, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. A chiamare le forze dell’ordine è stato proprio il dipendente minacciato, che ha attivato l’allarme antirapina dopo che l’uomo gli si è avvicinato, gli ha chiesto di aprire la cassa per recuperare i soldi spesi e al suo diniego si è portato una mano alla cintura dicendosi armato: «Se vuoi tornare a casa vivo fai come ti dico io», avrebbe detto il 30enne al dipendente della sala slot.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’arrivo dei poliziotti, l’uomo si è scagliato anche contro di loro con minacce e insulti, rifiutandosi di sottoporsi al controllo, che alla fine è stato eseguito: nessuna traccia di armi, ma anche alla luce dei precedenti per spaccio e furto aggravato e per la violazione dell’obbligo di restare tra le mura di casa tra le 21 e le 7, è stato arrestato e processato per direttissima in mattinata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Marijuana per tutti i gusti, giovane in manette a Sestri

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

  • Coronavirus, l’infettivologo Bassetti: «Primo tempo sta per finire, prepariamoci al secondo»

Torna su
GenovaToday è in caricamento