Aggressione omofoba: manifestazione sui bus per dire basta

Giovedì 6 agosto Arcigay Genova organizza una manifestazione di protesta per l'aggressione subita su un autobus da parte di un ragazzo, massacrato perché ritenuto gay da un branco di sei persone

Oggi, giovedì 6 agosto si terrà la protesta itinerante organizzata da Arcigay Genova per riflettere su quanto successo il 14 luglio scorso: un uomo di quarant'anni è stato aggredito e ridotto in fin di vita perché ritenuto gay, su un autobus della linea 1 al capolinea di Caricamento.

Durante la manifestazione i volontari di Arcigay e delle associazioni che in queste ore stanno dando la loro adesione saranno presenti sulle corse delle linee 1, 7, 13 e 17. (Per aderire contattare il numero +393470011818). Sugli autobus i volontari distribuiranno volantini e saranno disponibili a dare informazioni.
  
L'appuntamento sarà in piazza Caricamento nei pressi del capolinea dell'autobus 1, alle ore 17:00

«La comunità omosessuale, che oggi si sente colpita, chiede a tutti di considerarsi altrettanto colpiti: quando una singola persona o un singolo gruppo viene aggredito, tutta la società civile viene aggredita. Per questo ringraziamo il Sindaco Marco Doria, che con il comunicato stampa di ieri, ha manifestato la sua solidarietà; ringraziamo anche l'Ammimistratore Unico di AMT Livio Ravera per aver autorizzato tempestivamente la manifestazione sugli autobus» informano in una nota.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento