Aggressione a Cornigliano, la convivente ricoverata all'ospedale

Ieri un uomo di 40 anni ha aggredito e picchiato la convivente, ricoverata all'ospedale con il naso rotto. La donna ha denunciato l'accaduto, gli atti sono stati inviati alla Procura

Ha aggredito la convivente nell'abitazione di Cornigliano, poi l'ha costretta a dormire con il figlio minore per terra su un giaciglio di fortuna per poi tentare di strozzarla.

La donna è stata inoltre colpita da una gomitata al volto che le ha causato la rottura del naso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’ospedale l’uomo, 40 anni, ha minacciato la compagna di ritorsioni se avesse chiamato la Polizia. La signora ha però compreso la gravità della sua situazione andando ad abitare temporaneamente da un’amica e denunciando l’accaduto agli uomini del Commissariato di zona, che hanno inviato gli atti alla Procura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus: i casi positivi sono 2.758, oltre 1.300 i ricoverati

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • «Pizze gratis a chi non può comprarsi da mangiare», l'iniziativa solidale della pizzeria di Struppa

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

Torna su
GenovaToday è in caricamento