Dice di essere stato avvelenato dalla convivente, poi aggredisce i carabinieri

La convivente ha chiamato i carabinieri e all'arrivo dei militari in via Col di Lana, l'uomo ha detto di essere stato avvelenato dalla donna. Poi, una volta giunto al Villa Scassi, ha aggredito i militari

Una donna ha chiesto soccorso al 112 in via Col di Lana perché il convivente si trovava in stato di forte agitazione. Sul posto una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Genova ha identificato un 28enne nigeriano, irregolare sul territorio nazionale, il quale ha affermato di essere stato avvelenato dalla donna, 54enne del luogo.

Una volta giunti presso il pronto soccorso dell'ospedale Villa Scassi, l'uomo si è avventato improvvisamente sui carabinieri, che l'hanno bloccato dopo una breve colluttazione, a seguito della quale i militari hanno riportato lesioni giudicate guaribili da 6 a 30 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 28enne è stato denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto fatale con un'auto, addio a Emanuele Bonzani

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • Trovato morto sulle alture di Sestri Ponente, lutto per Giuseppe Terramagra

  • Coronavirus, Bassetti: «Il virus sembra avere perso forza, basta con il bollettino delle 18»

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento