Acquisti online, Liguria ai primi posti. A comprare di più i piccoli paesini

Ben 6 i borghi liguri sotto i 150 abitanti che si rivolgono al colosso dell'e-commerce Amazon per le compere: ecco la classifica

Nel recente clima di polemica legato agli acquisti natalizi online e allo sciopero dei dipendenti Amazon, è proprio il colosso dell’e-commerce ad analizzare le abitudini degli italiani, scoprendo che la Liguria è ai primi posti nella classifica delle regioni che ricorrono maggiormente al computer per le compere. 

Non solo: nell’elenco dei borghi italiani sotto i 150 abitanti che acquistano di più su Amazon, 6 paesini sono proprio liguri, tre dei quali si trovano in provincia di Genova, anche se nessuno di loro rientra nella top ten. Nello specifico, al 16esimo posto troviamo Gorreto, al 55esimo Rondanina e al 70esimo Fascia. Per quanto riguarda le altre province, al 33esimo posto c’è Massimino (Savona), al 43esimo Armo (Imperia) e al 48esimo Montegrosso Pian Latte (Imperia).

La classifica 2017

Delle 11 regioni presenti nella classifica 2017, il Piemonte si piazza al primo posto con quasi 60 dei primi 100 più piccoli comuni italiani per abitanti presi in esame. Seguono Lombardia, Abruzzo e Liguria. Cuneo si posiziona sul gradino più alto del podio tra le province con ben 30 comuni, seguita da Vercelli e Pavia.
Il borgo cuneese di Marmora, con 62 abitanti suddivisi nelle 16 frazioni, si conferma per la seconda volta il comune più attivo negli acquisti online della classifica stilata da Amazon.it. Al secondo posto c’è Cursolo-Orasso, borgo della provincia di Verbano-Cusio-Ossola che si erpica nella Valle Cannobina e conta 90 abitanti, mentre al terzo si posiziona Maccastorna, che con i suoi 73 abitanti è il comune lodigiano sulle rive dell’Adda meno abitato in tutta la provincia lombarda.

Nelle prime 10 posizioni figurano anche Bonvicino (Cuneo), Introzzo (Lecco), Rhêmes-Notre-Dame (Valle D’Aosta), Cissone (Cuneo), Balme (Torino) e Piazzolo (Bergamo). Il comune più piccolo che acquista su Amazon.it è Moncenisio, in provincia di Torino, con i suoi 30 abitanti.

Quali sono i prodotti più acquistati

Sono i beni di largo consumo quelli più acquistati dai residenti dei paesini, complice forse la distanza dai grandi supermercati: nella classifica dei 3 articoli più acquistati, a Marmora la medaglia d'oro va alla semola di grano duro rimacinata di Divella, quella d’argento al detergente per vetri con ammoniaca Glassex e quella di bronzo alle pastiglie Shimano per i freni delle biciclette.

L’impermeabilizzatore di terrazze in calcestruzzo e il set con spirografo sono a pari merito al primo posto a Cursolo-Orasso, mentre al secondo e terzo posto figurano i giochi per bambini, rispettivamente il cubo di Rubik e la scrivania di Minnie.

A Maccastorna il prodotto più acquistato è il moschettone, utile per arrampicare e fare escursioni, seguito dal tappetino-puzzle in gomma schiuma per i giochi dei piccoli e dalla rete ad amaca per fieno o paglia, realizzata per incoraggiare un'alimentazione costante e corretta degli animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

Torna su
GenovaToday è in caricamento