Droga all'acquario di Genova, hashish e marijuana a studenti in gita

I carabinieri della compagnia di San Martino hanno arrestato un cuoco di 42 anni trovato in possesso di un chilo di droga. Vendeva lo stupefacente ai ragazzi delle scuole in visita al Porto Antico

Non è frequente che i professori riescano a cogliere le confidenze degli studenti. Questa volta la scaltrezza di un insegnante, o la disattenzione di alcuni giovani, hanno permesso ai carabinieri di Genova di risalire al 'pusher dell'acquario'.

Riccardo Cima, cuoco di 42 anni, aveva trovato un secondo lavoro piuttosto redditizio, ma illegale. La sua zona d'azione era il Porto Antico di Genova e precisamente la zona antistante l'acquario. Oltre al biglietto d'ingresso per visitare le vasche, gli studenti in gita potevano rifornirsi anche di hashish e marijuana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i visitatori provenienti da fuori città, il 42enne applicava una 'tassa di soggiorno' sulla droga che forniva, facendo pagare di più rispetto ai clienti genovesi. Come agli avventori del ristorante forniva il menù del giorno, così agli studenti presentava un prezziario con dosi e qualità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Coronavirus, Gimbe: «Contagio non è sotto controllo in Liguria, Lombardia e Piemonte»

Torna su
GenovaToday è in caricamento