Genova: ubriaca accoltella il convivente, arrestata per tentato omicidio

La polizia è intervenuta intorno alle 4 di mercoledì 2 maggio in via Caderiva, zona Staglieno. Una donna di 35 anni aveva appena colpito all'addome il convivente, poi ricoverato in prognosi riservata all'ospedale San Martino

Genova - Una cittadina ecuadoriana di 35 anni è stata arrestata dalla polizia in via Caderiva nel quartiere di Marassi per tentato omicidio alle 4 di oggi, mercoledì 2 maggio 2012. La donna avrebbe accoltellato all’addome il convivente, un connazionale di 50 anni, poi ricoverato presso l’ospedale San Martino in prognosi riservata.

L’aggressione è scaturita a seguito di una lite tra la coppia per motivi da accertare. A dare l’allarme un amico del ferito, presente nell’appartamento. Nell’abitazione, tenuta in condizioni di scarsa igiene, gli agenti hanno trovato diversi cocci di bottiglia sul pavimento. L’arrestata, al momento dell’arrivo della polizia era in stato di ebbrezza alcolica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoranti di Genova proposti dalla Guida Michelin 2020

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

  • Pentema diventa un set per il film "Mondi Paralleli"

  • Referendum per il taglio dei parlamentari: come e quando si vota

  • Coronavirus, Viale: «Negativi i test sulle persone esaminate al San Martino»

  • Ladro entra in casa nella notte: 17enne difende la sorellina e lo mette in fuga

Torna su
GenovaToday è in caricamento