Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

L'uomo, un cittadino francese di 43 anni, è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per stabilizzare la colonna. È precipitato all'altezza del San Pietro

Si trova ancora ricoverato all’ospedale San Martino il cittadino francese che lunedì pomeriggio è precipitato da un viadotto sull'A26 dopo avere scavalcato il guardrail per appartarsi e fare pipì.

L’incidente è avvenuto sul viadotto San Pietro, all’altezza di Masone, sulla carreggiata sud. Stando a quanto ricostruito dalla polizia Stradale, l’uomo, 43 anni, non si sarebbe reso conto di essere su un viadotto, sospeso nel vuoto, e avrebbe scavalcato il guardrail convinto di restare sull’asfalto  precipitando invece per diverse decine di metri.

Immediatamente portato in ospedale, è stato sottoposto a una tac che ha portato alla luce lesioni alla colonna vertebrale e ai polmoni. Ricoverato in stretta osservazione, i medici lo hanno sottoposto a un delicato intervento chirurgico per stabilizzare la colonna: le sue condizioni sono molto gravi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

Torna su
GenovaToday è in caricamento