Come fare la spesa risparmiando ed evitando gli sprechi

Fare la spesa nel modo giusto: i consigli e gli accorgimenti da seguire per risparmiare ed evitare gli sprechi

Nel bilancio domestico un fattore che incide molto è la spesa: si cerca di risparmiare per poter arrivare a fine mese senza spendere più del dovuto ma spesso, soprattutto se non siamo preparati, rischiamo di sbagliare, esagerando con le razioni o magari acquistando solo cibo spazzatura. 
Per riuscire a comprare ciò che serve senza sprechi e fare una lista della spesa perfetta basterà cercare di preparare un piano di azione, da rispettare con costanza.
Vediamo allora come risparmiare sulla spesa, riuscendo a riempire la dispensa senza svuotare il portafogli, con tante piccole attenzioni e precauzioni da prendere quando si va nei negozi e nei supermercati di Genova.

Pianifica la spesa 

Succede spesso di non riuscire a resistere alle tentazioni, finendo per spendere soldi in prodotti non necessari. Se programmi la spesa con attenzione potrai risparmiare centinaia di euro all’anno, riuscendo magari ad evitare di acquistare junk food e schifezze varie. Prepara quindi sempre in anticipo la lista della spesa: l’ideale sarebbe compilarla giornalmente per segnare ciò che finisce e di cui si ha realmente necessità.

Mai fare la spesa a stomaco vuoto

Se fai la spesa a stomaco vuoto rischi di mettere nel carrello molto più del dovuto, come anche di fare acquisti unicamente dettati dalla fame: nel momento in cui si è sazi, invece, si tende a comprare solo ciò che è scritto sulla lista della spesa, senza aggiungere altri prodotti inutili alla dispensa.

Controlla sempre i prezzi al chilo

Per essere sicuri di acquistare un prodotto più conveniente di altri è fondamentale controllare il prezzo al chilo o al litro: a volte, infatti, un prodotto costa di meno unicamente perché pesa meno. Confrontare i prezzi al chilo ti permetterà di scegliere il prodotto più conveniente senza rischiare di essere influenzato dalle dimensioni.

Attenzione agli sconti

Gli sconti non sono sempre convenienti, per diversi motivi:

  • spesso i prodotti scontati possono comunque costare di più dello stesso prodotto di una marca meno nota. Confronta il prodotto in saldo con gli altri nella corsia dedicata, così da poter capire se l’offerta è davvero conveniente;
  • spesso si tende ad acquistare un prodotto solamente perché è scontato, indipendentemente dalla sua utilità: cerca di essere razionale e di non prendere più di quello che ti serve realmente;
  • molte offerte riguardano prodotti con scadenza ravvicinata: prima di acquistarli, valuta se sono alimenti che verranno consumati sicuramente a breve o se c’è un alto rischio che vengano lasciati scadere in frigorifero.

Porta le buste della spesa da casa

Portare le buste da casa ti aiuterà a non sprecare denaro per comprarne di nuove, e a non sprecare plastica, riducendo l’inquinamento e aiutando il pianeta.

Evita i cibi pronti

I cibi pronti possono essere comodi nelle situazioni di emergenza, ma sono poco salutari e decisamente più costosi rispetto ai prodotti freschi.
Se hai tempo, cerca di preparare in anticipo dei piatti da congelare o da conservare per qualche giorno: l’auto produzione, infatti, aiuta a ridurre l’impatto ambientale dei piatti confezionati e a mangiare più sano, grazie all’utilizzo di ingredienti “di casa”.

Usa la tecnologia

Fare il giro di supermercati diversi, con i ritmi di oggi, è praticamente impossibile, ma si può ovviare a questo problema grazie alla tecnologia: sono tantissimi infatti, le app e i siti che ti permettono di visionare i volantini e confrontare prezzi, sconti e offerte.

Scegli i prodotti sfusi

Imballaggi e confezioni incidono del 35% circa sul prezzo finale del prodotto: prediligi quindi il più possibile l’acquisto di prodotti sfusi, non solo più economici, ma anche più eco-sostenibili. Se non trovi la versione sfusa del prodotto che ti serve, cerca di optare per le confezioni più grandi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Molesta i clienti del ristorante e morde i carabinieri, ricoverata in tso

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

Torna su
GenovaToday è in caricamento