10 insospettabili alimenti da conservare fuori dal frigo

Ci sono alimenti che riponiamo in frigo convinti di conservarli al meglio. Ma è davvero così? Scopri i 10 alimenti che danno il meglio di sé fuori dal frigo

Compriamo un alimento che non sappiamo esattamente come va conservato? Spesso la reazione istintuale più frequenta consiste nel metterlo in frigo, prima di tutto. Ma è veramente la cosa giusta da fare? Il frigorifero in realtà non è la soluzione migliore per conservare tutti gli alimenti: alcuni, infatti, mantengono inalterate le proprie qualità nutrizionali solo se conservati in dispensa e a temperatura ambiente. Addirittura alcuni prodotti è ancor meglio conservarli all'aria aperta, ma non in frigo.

Vediamo una lista di 10 alimenti "insospettabili", ovvero cibi che abbiamo sempre pensato di dover conservare in frigorifero, ma che è meglio lasciare fuori: 

Pomodori

Le basse temperature aiutano a conservarli, ma interrompono anche la loro maturazione, e sapore e consistenza vengono alterati.

Dove è meglio metterli: in un cesto all'aperto, in un luogo riparato e pulito.

Patate

Dove è meglio metterle: in una cassetta, in un posto asciutto, buio e lontano dai vapori della cucina, possibilmente avvolte nella carta per contrastare l'umidità.

Avocado

Anche in questo caso, come per i pomodori, il freddo del frigo interrompe la maturazione di questo frutto tropicale.

Dove è meglio metterlo: in un luogo a temperatura ambiente.

Aglio e cipolla

In realtà aglio e cipolla, se messi in frigo, rischiano di germogliare e marcire molto rapidamente. 

Dove è meglio metterli: l'aglio dovrebbe andare in un cassettino, al riparo dall'umidità, mentre è meglio mettere le cipolle all'aperto o vicino a una finestra.

Basilico

Conservarlo in frigo in realtà comporta la perdita del suo aroma. 

Dove è meglio metterlo: è meglio coltivarlo in un vaso o conservarlo a mazzetti, tenendoli in un posto asciutto e riparato.

Pane

A volte, specie d'estate, il pane si secca in poco tempo, tanto che si può pensare di mettere in frigo: sbagliato, perché diventa spugnoso seccandosi poco dopo. 

Dove è meglio metterlo: in una sacca di cotone che aiuterà a mantenere fragranza e freschezza.

Uova

Nonostante in frigo ci sia sempre uno spazio dedicato alle uova, è meglio non metterle in frigorifero perché le basse temperature tendono a far perdere il sapore originario.

Dove è meglio metterle: in dispensa.

Cioccolato

Spesso d'estate, per evitare che si sciolga, lo mettiamo in frigo, specie se si tratta di tavolette di cioccolato o cioccolatini. Ma così facendo perdono presto il loro sapore.

Dove è meglio metterlo: in dispensa lontano da fonti di calore.

Caffé

Il suo caratteristico aroma rischia di disperdersi a causa del freddo,

Dove è meglio metterlo: al riparo da freddo e fonti di calore, in dispensa.

Mozzarella di bufala

La mozzarella - soprattutto quella di bufala - va conservata nel suo liquido di conservazione che ne garantisce la giusta sapidità, ne esalta il sapore e la mantiene idratata. In teoria, una volta estratta dal siero e tagliata, va mangiata tutta.

Dove è meglio metterla: in un recipiente di acqua fresca. La mozzarella può infatti essere conservata a temperature da 4 a 10°.

Potrebbe interessarti

  • Il Galliera cerca operatori socio-sanitari: pubblicato il bando

  • Dieta, attenzione ai falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che fanno ingrassare

  • CrossFit: cos'è, e dove praticare lo sport più in voga del momento a Genova

I più letti della settimana

  • Tragedia a Busalla, donna incinta trovata morta in casa

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

  • Pensionata scomparsa da Sampierdarena, ritrovata dopo 24 ore di ricerche

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

Torna su
GenovaToday è in caricamento