Alluvione, la solidarietà per la Valle Stura: dai campi sportivi alle sagre, le iniziative per ripartire

Non mancano le realtà che, dopo le drammatiche giornate di maltempo, si sono messe in campo per aiutare

Dopo il maltempo, la solidarietà, quella che ai genovesi non manca mai. Questa volta la zona più colpita dalle allerte meteo dei giorni scorsi è stata la Valle Stura, con pesanti danni soprattutto tra Rossiglione e Campo Ligure.

Non mancano le realtà che, in seguito all'alluvione, si sono messe in campo per aiutare.

L'Arenzano FC, ad esempio, ha offerto il proprio campo - in zona Vallerone - alle società delle zone colpite, la Rossiglionese e la Campese, per allenamenti e partite.

Sempre a ponente, questo weekend la sagra della Croce d'Oro di Sciarborasca ha deciso di devolvere parte del ricavarto a favore dell'emergenza in Valle Stura, che ha visto impegnati anche i volontari Anpas nell'ambito della colonna mobile di protezione civile di Regione Liguria.

Ma la vallata non riceve solo la solidarietà altrui: dai Comuni liguri arriva l'appello per aiutare chi, con l'alluvione di questi giorni, è stato ancora più duramente colpito, in particolare nel Basso Piemonte. E dalla Valle Stura è partito così il tam tam social finalizzato ad aiutare gli alunni della scuola media di Castelletto d'Orba: chi ha più libri di testo contenuti nel seguente elenco, può portarli all'Istituto Comprensivo Valle Stura, il quale a sua volta li consegnerà ai docenti del comune piemontese (secondo gli ultimi aggiornamenti, però, sono arrivati libri a sufficienza e dunque non sarebbe più necessario recuperarne altri).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra a casa tardi e litiga con la moglie, si scopre che era a spacciare

  • Temperature in picchiata, in Liguria arriva la prima neve

  • Sos freddo al parco canile Dogsville: come aiutare

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Razzismo contro bimbo disabile sul bus: «Me lo potete togliere?»

  • Scuole superiori: le migliori di Genova secondo la Fondazione Agnelli

Torna su
GenovaToday è in caricamento