Mobilità sostenibile, lunedì aperto il primo tratto della ciclabile Fiumara-Boccadasse

Il sindaco Marco Bucci ha confermato che il piano per trasporti “green” è pronto, e che venerdì verranno tracciate le prime linee per le corsie dedicate alle bici

Un piano “aggressivo”, che prevede di inaugurare già lunedì il primo tratto di una pista ciclabile di cui a Genova si parla da parecchio tempo, quella che dovrebbe unire la Fiumara (e dunque Sampierdarena) a corso Italia.

Il sindaco Marco Bucci punta tutto sulla mobilità sostenibile per risolvere almeno in parte il nodo del traffico nella Fase 2 e in un periodo in cui rispettare le distanze di sicurezza è fondamentale per evitare il contagio e una recrudescenza di casi di coronavirus. E si affida ad appassionati storici o “dell’ultimo minuto” di bici, elettriche o tradizionali, monopattini e scooter elettrici, promettendo di iniziare a tracciare le linee della nuova pista ciclabile già da venerdì.

«Ho visto i piani per la pista ciclabile che va da Fiumara sino a Boccadasse - ha detto Bucci martedì sera - abbiamo un piano preciso per questa pista, la realizzeremo in area protetta sacrificando in alcuni punti le corsie per le auto, ma dal punto di vista del traffico non dovrebbe essere difficile la convivenza, e in più diventeranno anche attrattiva turistica»

Il piano per la cosiddetta “mobilità verde” verrà reso pubblico tra mercoledì e giovedì per accogliere eventuali suggerimenti o critiche, ma «da venerdì sera inizieremo i lavori per fare la tracciatura per terra - ha confermato il sindaco - vogliamo essere aggressivi, perché l’obiettivo è importante, dobbiamo dare la possibilità alle persone di muoversi con i loro mezzi in maniera sostenibile in modo da lasciare liberi gli autobus. Aspettiamo tutti suggerimenti che possono portare a un miglioramento, ma abbiamo un tempo che deve esser rispettato, e lunedì mattina vogliamo aprire almeno la parte di pista che va da De Ferrari a Boccadasse, poi apriremo quella che da De Ferrari arriva alla Fiumara. Abbiamo anche in programma di coprire la  Valbisagno e la Valpolcevera, il famoso “p greco rovesciato” con le nostre valli e la costa composto da piste ciclabili su terreno isolato».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La spinta di Bucci per la mobilità sostenibile arriva in una settimana in cui tutti gli appassionati di due ruote e le associazioni che spingono per rendere le città più a misura di bici hanno ricevuto un duro colpo. Dal Decreto Rilancio, infatti, sono spariti i tanto attesi incentivi per l’acquisto di bici e monopattini elettrici, ma le amministrazioni locali si sono già mosse per incentivare ugualmente questo tipo di trasporti tracciando piste ciclabili, primo tra tutti Giuseppe Sala, sindaco di Milano, che a tempo di record ha realizzato corridoi preferenziali. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in via Siffredi, muore ventenne

  • Schianto in via Siffredi: addio a Simone, seconda giovanissima vittima in due giorni

  • La 'movida' violenta di Priaruggia, residente aggredito da ragazzini ubriachi

  • Incidente a Nervi, identificata la vittima; guidatore positivo ai test tossicologici

  • Giovani turisti lombardi devastano Moneglia

  • Cerca di strangolare la fidanzata e devasta un locale: arrestato

Torna su
GenovaToday è in caricamento