A Certosa la messa di Natale: dalle rovine del ponte «una nuova benevolenza»

Il cardinale Angelo Bagnasco ha parlato del grande cuore e della caparbietà dei genovesi che, uniti, stanno provando a reagire alla tragedia del 14 agosto

Si è svolta nella parrocchia di Certosa, questa mattina, la messa di Natale con il cardinale Angelo Bagnasco: un chiaro segno di vicinanza nei confronti del quartiere, pesantemente penalizzato dal crollo del ponte Morandi.

Il cardinale non poteva non parlare della tragedia del 14 agosto, e di come la città abbia reagito con dignità, capacità di resistere e lottare insieme, superando il tipico "riserbo" genovese per mostrare un grande cuore. Dalle rovine del viadotto, infatti, secondo Bagnasco, sembra si sia sprigionata una nuova benevolenza reciproca, un pensare positivo che - pur in mezzo a dolori e disagi - guarda a un futuro di rinascita che non vuole essere troppo lontano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cadavere murato in una villa nel milanese, potrebbe essere scomparso da Genova

  • Cronaca

    De Ferrari vietata ai clochard, sfrattati i senza tetto

  • Cronaca

    Spray urticante per bloccare spacciatore violento

  • Cronaca

    Retata a villetta Dinegro, scoperta droga sotterrata

I più letti della settimana

  • Escort, Genova nella top ten delle province

  • Tragico malore in via Puccini, muore un 55enne

  • Auto ribaltata in autostrada, traffico bloccato

  • Ritorna l'incubo delle cimici (anche in inverno): ecco perché, e come allontanarle

  • Autotrasporto, dopo due giorni di blocco i tir riprendono la marcia

  • Uscite d'emergenza pericolose alla Fiumara, "Striscia" da Bucci. E scatta la bonifica

Torna su
GenovaToday è in caricamento