A Certosa la messa di Natale: dalle rovine del ponte «una nuova benevolenza»

Il cardinale Angelo Bagnasco ha parlato del grande cuore e della caparbietà dei genovesi che, uniti, stanno provando a reagire alla tragedia del 14 agosto

Si è svolta nella parrocchia di Certosa, questa mattina, la messa di Natale con il cardinale Angelo Bagnasco: un chiaro segno di vicinanza nei confronti del quartiere, pesantemente penalizzato dal crollo del ponte Morandi.

Il cardinale non poteva non parlare della tragedia del 14 agosto, e di come la città abbia reagito con dignità, capacità di resistere e lottare insieme, superando il tipico "riserbo" genovese per mostrare un grande cuore. Dalle rovine del viadotto, infatti, secondo Bagnasco, sembra si sia sprigionata una nuova benevolenza reciproca, un pensare positivo che - pur in mezzo a dolori e disagi - guarda a un futuro di rinascita che non vuole essere troppo lontano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Meteo, in arrivo vento di burrasca e calo delle temperature

  • Cronaca

    Acqua: riparazione tubazione corso Europa, possibili disagi da Sturla a Sori

  • Economia

    Il Comune assume: oltre 700 nuovi posti entro il 2021

  • Cronaca

    Circo alla Foce, primo weekend di presidio per gli animalisti

I più letti della settimana

  • Mortale in via Bobbio, un video incastra l'automobilista che ammette: «Sono passato col rosso»

  • Grossi quantitativi di droga e armi, arrestato allenatore di calcio

  • Panico in centro, minaccia di gettarsi da ponte Monumentale

  • Ventuno euro per fare da San Martino a Quarto in taxi, indaga la polizia

  • Nascondeva cocaina in trattoria, arrestato noto ristoratore di Sampierdarena

  • Travolge una moto durante un sorpasso, caccia allo scooterista pirata

Torna su
GenovaToday è in caricamento