Gli Ex-Otago a Sanremo, per i quotisti la vittoria è (quasi) impossibile

«Ci vuole molto coraggio per guardare Sanremo... fino in fondo» cantavano gli Ex-Otago in uno dei loro brani più famosi. E mai profezia fu più azzeccata, perché i fan della band genovese hanno dovuto attendere fino a mezzanotte e mezza per la loro esibizione

Credit: Rai

«Ci vuole molto coraggio per guardare Sanremo... fino in fondo» cantavano gli Ex-Otago in uno dei loro brani più famosi. E mai profezia fu più azzeccata, perché i fan della band genovese hanno dovuto attendere fino a mezzanotte e mezza per ammirare la loro esibizione sul palco dell'Ariston con il brano "Solo una canzone", che canta l'amore semplice, quello che si vive da "almeno dieci primavere" ed è fatto di cose semplici, nella consapevolezza delle difficoltà di un rapporto che rischia di scivolare nella routine. Un amore che spesso non viene cantato, visto che viene preferito quello "che fa tremare le gambe e che niente lo può fermare".

«Ci vuole molto coraggio, ad avere coraggio» e alla fine quel coraggio gli Ex-Otago lo hanno trovato, portando sul palco dell'Ariston una ventata di freschezza, un'esibizione di qualità, un ritornello abbastanza orecchiabile e un tema diverso e assolutamente non banale, ma anche poche speranze di trionfare, almeno secondo i quotisti.

Gli Ex-Otago vincenti pagavano 61 volte la giocata prima dell'avvio della kermesse, la quota più alta tra tutti i partecipanti al Festival (anche la band ha ironizzato sul tema con un post sulla propria pagina Instagram). La quota, dopo l'esibizione della prima serata (e la classifica provvisoria che vede gli Ex-Otago nella parte più bassa della graduatoria) è schizzata a 301, ancora una volta la più alta insieme a quelle di Nino D'Angelo ed Einar. Ma in fondo «Ci vuole molto coraggio per capire uno sconosciuto». 

Solo una canzone: il testo degli Ex-Otago

Resta con me / Perché la notte mi fa perdere / Poi non ho voglia di sognare / Perché domani è uguale / Resta con me / Anche se è una vita che usciamo insieme / Dormir con te stanotte è importante / Perché ci vogliamo bene / Non è semplice / Restare complici / Un amante credibile / Quando l’amore non è giovane / Non è semplice / Scoprire nuove tenebre / Tra le tue cosce dietro le orecchie  / Quando l’amore non è giovane / È solo una canzone / Abbracciami per favore / A te posso dire tutto / Tutto ciò che sento / Tutti cantano l’amore / Quando nasce quando prende bene /  Quando tremano le gambe / Quando non c’è niente che lo può fermare / Ma tutte quelle storie / Che hanno visto almeno dieci primavere / Cento casini cento grandi scene / Mille pagine attaccate ancora insieme / Non è semplice / Restare complici / Un amante credibile / Quando l’amore non è giovane / Non è semplice / Scoprire nuove tenebre / Tra le tue cosce dietro le orecchie / Quando l’amore non è giovane / È solo una canzone / Abbracciami per favore / A te posso dire tutto / Tutto ciò che sento / È solo una canzone / Abbracciami per favore / Con te voglio fare tutto / Tutto ciò che sento /  Resta con me /  Perché da solo non ho fame / Poi non è bello cucinare /  Solo per me / Solo per me / È solo una canzone / Abbracciami per favore / A te posso dire tutto / Tutto ciò che sento / È solo una canzone / Abbracciami per favore

Potrebbe interessarti

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Il compositore Richard Wagner: "Non ho mai visto nulla come Genova"

I più letti della settimana

  • Superenalotto, in Liguria un'altra vincita

  • Forbes: «8 posti in cui mangiare da non perdere in Liguria (con relative specialità)»

  • Manhattan scopre la focaccia di Recco: «Una tentazione eccezionale»

  • Assalto al pulmino della gita per riprendersi il figlio

  • Cenare sulla spiaggia: 4 ristoranti a Genova e dintorni per mangiare a due passi dalle onde

  • Laghetti di Nervi, recuperato il cadavere di un uomo

Torna su
GenovaToday è in caricamento