Da Staglieno a Pegli passando per Masone, al via la “ridistribuzione” delle piante di Euroflora

Regione Liguria, come promesso, ha donato le 45mila piante della sua aiuola al Comune di Genova, che ha iniziato a "smistarle" nei vari quartieri. Operazioni simili anche in altri Comuni

A pochi giorni dalla fine della prima edizione di Euroflora nei Parchi di Nervi, parte la distribuzione delle 45mila piante che Regione Liguria ha deciso di donare alla città dopo lo smantellamento della sua gigantesca aiuola.

Tra i primi quartieri a beneficiare della donazione c’è Staglieno: martedì decine di vasi contenenti sono stati recapitati ai giardini Cavagnaro, e gli uomini di Aster hanno iniziato a piantarle nelle aiuole per aggiungere verde in una zona ad alto tasso di cemento. Diversi i Civ e le associazioni che si sono già mobilitati per ottenere una parte del “bottino”: il Civ Riviera di Pegli ha chiesto aiuto a volontari dotati di furgone per andare a recuperare piantine da utilizzare per abbellire le aiuole, e anche a Sampierdarena e Quezzi è partito il tam tam per capire quanto verde è possibile recuperare e reintegrare nei giardini pubblici dei vari quartieri. 

La gestione, al momento, è subordinata a una sorta di “bando” che coinvolge anche gli studenti dell’istituto Agrario Marsano, che per settimane hanno lavorato all’allestimento di Euroflora e alla manutenzione dei Parchi e che sono ora intenzionati a intaccare il meno possibile il lavoro svolto.

Altre piante verranno destinate alla Fascia di Rispetto di Pra’ e ad altre zone della città in cui il verde ha bisogno di una “rinfrescata”, molte verranno inserite nei giardini delle ville storiche.  E anche i Comuni fuori Genova hanno potuto “approfittare” di Euroflora: nei giorni scorsi il Comune di Busalla ha recuperato parte dei fiori utilizzati nell’aiuola di Anci Liguria, iniziando a impiantarli nei giardini della cittadina.

Potrebbe interessarti

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

  • Cannelli di zolfo: un antico rimedio naturale "made in Liguria" contro il torcicollo

  • I genovesi sono davvero tirchi? Tre barzellette per scherzare su questa "leggenda metropolitana"

  • Dialetto curioso: cos'è la "ca do diao"? E la "ca da pèsta"?

I più letti della settimana

  • Tragedia a Sampierdarena, 19enne muore cadendo nella tromba delle scale

  • Cade dalla finestra e precipita su nonna e nipote: tragedia a Castelletto

  • Schianto in A7: muore 19enne, gravissimi due amici

  • In Lungomare Canepa apre "Belin", il bar "autogrill" tutto genovese

  • Tragedia sul Monte Bianco: muore vigile del fuoco genovese, gravissimo collega

  • Spaccia in centro storico, Cassazione annulla arresto: «Vicoli hanno aiutato la polizia»

Torna su
GenovaToday è in caricamento