San Fruttuoso, sub "restauratori" ripuliscono il Cristo degli Abissi

Una squadra interforze di subacquei si è immersa nelle acque davanti all'Abbazia di Camogli per portare a termine il restyling della celebre statua

Credit Photo: Facebook @alessandra cabella

Restyling estivo per il Cristo degli Abissi di Camogli: la statua che giace sul fondale davanti alla meravigliosa abbazia di San Fruttuoso è stata ripulita nel corso di una “spedizione subacquea” cui hanno preso parte esperti di diversi settori.

Il team interforze era composto da Vigili del Fuoco e nuclei sommozzatori di Guardia di Finanza, Carabinieri, Guardia Costiera, Polizia di Stato (Cnes) e Marina Militare (Comsubin), coordinati dal servizio tecnico di Archeologia Subacquea della Sovrintendenza ai beni culturali della Liguria. A loro è stato affidato il compito di scendere a 18 metri di profondità per ripulire la statua utilizzando un’idropulitrice collegata a un compressore in superficie, a oggi l’unico modo per eliminare organismi marini e residui che ricoprono il bronzo della statua senza intaccarlo.

cristo abissi-3

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la prima volta, con i sommozzatori, si sono immersi anche i biologi subacquei dell'Arpal, specialisti nello studio e tipizzazione del biofouling che si insedia sulla superficie bronzea:  «È da quando sono bambina che mi sono innamorata di questa statua, scoprendola una volta in un libro sulla Liguria - è stato il commento di Alessandra Cabella del Servizio Tecnico di Archeologia Subacquea - L’emozione e la curiosità incredibili di allora sono rimaste e oggi ho la fortuna di cercare di prendermene cura con amore e col privilegio di una squadra meravigliosa, fatta di persone appassionate ed eccezionali, che si spendono per le vite degli altri»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Restate a casa»: nel giorno più nero per i decessi, il San Martino pubblica il 'meme' con le bare e scoppia la polemica

  • Coronavirus, ecco come fare domanda per i buoni spesa

  • Coronavirus, 2 milioni di mascherine. Toti: «Saranno distribuite gratis tramite edicole, farmacie e volontari»

  • Passeggiate con i bimbi, è polemica. Il post del medico fa il giro del web: «Ecco perché è meglio di no»

  • Coronavirus, lo studio: «Ecco quando dovrebbe azzerarsi il contagio»

  • Coronavirus e affitto: cosa succede per inquilino e proprietario

Torna su
GenovaToday è in caricamento