Maxi scivolo Costa, per il Comune spesi "solo" 44.895 euro

L'amministrazione comunale ha replicato alle affermazioni del consigliere M5s Stefano Giordano che avevano scatenato le polemiche in città

Le dichiarazioni del consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Stefano Giordano sui costi sostenuti dal Comune per l'installazione e la gestione del maxi scivolo Costa in occasione della festa per i 70 anni della compagnia hanno scatenato le polemiche a Genova. Non si è fatta attendere la risposta del Comune che, attraverso un comunicato, ha precisato alcuni aspetti della vicenda, ridimensionando lo sforzo economico sostenuto e difendendo il successo dell'evento, definito come «una grande operazione di marketing territoriale».

La risposta del Comune

«La spesa sostenuta - ha scritto il Comune - per la festa del 70° anniversario di Costa Crociere, che ha coinvolto oltre 120mila genovesi per l’intera giornata di sabato 7 luglio, è stata di 44.895 euro e non 130.000 come erroneamente riportato, probabilmente riferendosi ad un documento privo di firma e non autorizzato. La spesa è andata a coprire i servizi messi a disposizione dalle società partecipate del Comune di Genova (Amt, Amiu, Aster) e quelli per il lavoro straordinario della Polizia municipale».

L'amministrazione ha poi rivendicato il successo dell'evento puntualizzando: «La città di Genova, oltre alla enorme partecipazione di pubblico, per un’intera giornata ha avuto visibilità a livello nazionale e internazionale per quella che è risultata essere una grande operazione di marketing territoriale».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il confronto con altri eventi

Secondo i calcoli effettuati dal Comune: «La spesa media sostenuta per il Costa Zena Festival è stata di 0,37 euro a partecipante. Se si volesse paragonare la spesa dell’evento ad altri eventi importanti per la città si potrebbe ricordare come per l’ultimo derby Genoa-Sampdoria allo stadio “Luigi Ferraris”, le spese sostenute sono state di 18.076 euro, per una presenza di 32.500 spettatori ed una spesa di 0,55 euro a persona; per il Gay Pride invece le spese sostenute siano state di 6.202 euro, per una partecipazione di 10.000 persone e una spesa di 0,62 euro a persona».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marijuana per tutti i gusti, giovane in manette a Sestri

  • Autostrade, scatta la gratuità del pedaggio su alcune tratte

  • Doppio tampone negativo, torna in Rsa e contagia 29 persone

  • Coronavirus, l’infettivologo Bassetti: «Primo tempo sta per finire, prepariamoci al secondo»

  • Bimba rimane chiusa in auto. Genitori: «È nuova, non sappiamo aprirla»

  • Trovato senza vita Andrea Calabrese, era scomparso da una settimana

Torna su
GenovaToday è in caricamento