Da Voltri e Nervi, il sindaco Bucci a caccia di "indisciplinati": «Strade vuote, bene così»

Il primo cittadino ha trascorso il sabato a controllare la situazione da Nervi a Voltri per verificare la presenza di eventuali residenti a spasso

Chissà se anche il sindaco Marco Bucci farebbe come Antonio Decaro, sindaco di Bari, nel vedere i genovesi “disobbedire” e uscire di casa: inseguimenti e intimazioni a rientrare nelle loro abitazioni, inviti a “non farlo morire di crepacuore” e a “tornare alla play station”.

Per adesso, Bucci nella situazione di Decaro non si è trovato. Il sopralluogo che ha effettuato sabato pomeriggio in diverse zone della città ha mostrate strade praticamente vuote e pochissime persone in giro, segno che in genovesi sembrano avere capito l’importanza delle misure di distanziamento sociale per contenere il diffondersi del virus.

VIDEO | Da Nervi al Righi, al via i controlli coi droni in città

«Oggi in giro per la città per verificare che le strade, le passeggiate, le spiagge fossero realmente vuote - ha detto Bucci sabato sera - Ho girato da Nervi a Voltri trovando davvero pochissime persone, tra queste i volontari della Protezione Civile, che in strada ci sono per svolgere un compito di presidio fondamentale, che ho ringraziato per il loro contributo».

-

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Un grazie a voi tutti, genovesi, che rimanete a casa rispettando le norme stringenti: un atto dovuto per tutelare la salute di tutti noi», ha concluso Bucci, immortalato in diversi quartieri della città: in passeggiata a Nervi, nella tanto chiacchierata via Sestri, in fascia di rispetto, a Pra’, a Pegli, dove il lungomare e l’accesso alle spiagge, così come nella altre zone di Genova, sono chiusi. Nei giorni scorsi era anche iniziato il "pattugliamento" via aerea con i droni, autorizzato dopo la nota dell'Enac, e i controlli tramite gps dei cellulari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Trovato morto sulle alture di Sestri Ponente, lutto per Giuseppe Terramagra

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

Torna su
GenovaToday è in caricamento