Tenta la scusa della farmacia, ma la polizia non abbocca

Se ne stava seduto su una panchina, in violazione del decreto anti-covid, insieme a un altro giovane, ma alcuni residenti lo hanno notato e segnalato alla polizia. A finire nei guai è stato un 25enne

L'isolamento forzato, deciso per combattere l'emergenza coronavirus, spinge molti a uscire sul balcone per una boccata d'aria. E sovente, quando vengono avvistate persone in strada, scatta la segnalazione alla polizia. È quanto accaduto intorno alle 12 di lunedì 30 marzo 2020 in via Cravasco a Pra'.

Le volanti della Questura di Genova hanno sorpreso un 21enne genovese e cittadino dell'Uruguay di 25 anni intenti a fumare seduti su di una panchina in violazione delle norme anti-contagio previste dal D.L 19/2020.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 21enne si è giustificato dicendo di essere andato al tabacchino, mentre il 25enne ha tentato la scusa della farmacia senza avere purtroppo con se né medicinali né ricette mediche. Per lui è scattata la doppia sanzione poiché trovato inoltre in possesso di 2 grammi di cannabis.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

  • Coronavirus, Gimbe: «Contagio non è sotto controllo in Liguria, Lombardia e Piemonte»

Torna su
GenovaToday è in caricamento