Buoni spesa, tutte le informazioni utili per richiederli

Da venerdì 3 a lunedì 6 aprile sarà possibile presentare la domanda al Comune per ricevere il buono spesa elargito per far fronte all'emergenza coronavirus

Da venerdì 3 a lunedì 6 aprile 2020 sarà possibile presentare la domanda al Comune per ricevere il buono spesa elargito per far fronte all’emergenza coronavirus, l'amministrazione comunale ha anche pubblicato un video tutorial per aiutare le famiglie in difficoltà a compilare la domanda online e ha fornito informazioni ai negozianti che vogliano aderire al circuito.

Quando fare la domanda

Sul sito del Comune è stato pubblicato  l'avviso che spiega le modalità e i requisiti per presentare le domande. A partire dalle ore 15 di venerdì 3 aprile 2020 sarà disponibile il modulo da compilare online (in fondo all'articolo il fac-simile). Il Comune ha sconsigliato di accorrere frettolosamente alla compilazione per evitare di sovraccaricare la rete. Chi farà la domanda per primo, infatti, non avrà nessun privilegio e ci sarà tempo fino a lunedì 6 aprile 2020 per inviare la richiesta.

I requisiti per avere i buoni spesa

I richiedenti devono risiedere nel Comune di Genova e la composizione del nucleo deve corrispondere ai residenti dell’indirizzo dichiarato. In coerenza con l’Ordinanza, il contributo viene erogato prioritariamente alle persone che non sono già assegnatarie di sostegno da parte di Enti Pubblici (Reddito o o Pensione di Cittadinanza, Reddito di inclusione, Bonus 600 euro…). Ulteriori criteri di priorità, definiti dal Comune di Genova, sono la presenza di minorenni o disabili presenti nel nucleo familiare.

In fase di presentazione della domanda i richiedenti dovranno dichiarare nel modulo online di essere in difficoltà nell’acquisto di generi alimentari e di prima necessità a causa dell’emergenza Covid-19 che ha determinato una perdita/riduzione delle entrate della famiglia. Bisognerà poi indicare il numero di componenti del nucleo famigliare residenti nel Comune di Genova (compreso il dichiarante), indicare la presenza di figli minorenni e con disabilità (disturbi dello spettro autistico, sindrome di Down). Bisognerà indicare anche l'eventuale numero di componenti della famiglia che percepiscono altro sostegno al reddito come cassa integrazione, NASpI, Diss-Coll, Reddito o Pensione di Cittadinanza, Reddito di inclusione, Bonus 600 euro.

Il numero di telefono per chi ha difficoltà online

Chiunque abbia difficoltà a compilare la domanda on line potrà rivolgersi telefonicamente al numero 010.55.74.500 o alle Associazione del Terzo Settore che saranno indicate sul sito del Comune, le quali potranno inviare la domanda al posto del richiedente.

Dove spendere il buono

Il buono potrà essere speso presso tutti gli esercizi commerciali di alimentari il cui elenco verrà indicato sul sito del Comune, e avrà il valore di 100 euro a componente familiare. Le domande, come già detto,  dovranno essere presentate entro il 6 aprile 2020 e l'erogazione avverrà secondo le modalità indicate successivamente ai beneficiari.

Le informazioni per i commercianti

L'amministrazione comunale ha anche spiegato ai commercianti di generi alimentari come fare per entrare nel circuito dei buoni spesa. Negli allegati in fondo all'articolo i due fac-simile dei buoni spesa e del modulo da compilare online.

«Bisogna inviare una mail ai due indirizzi - si legge in una nota - ClientiTicket.Genova-IT@edenred.com e per conoscenza a suap@comune.genova.it con oggetto la dicitura “Convenzionamento voucher Comune di Genova". Nel testo dell’email dovranno essere specificati: il nome dell’insegna, via, civico e cap del negozio, partiita iva/codice fiscale, un recapito telefonico, un indirizzo email di riferimento e il nome di un referente. Dovranno essere inoltre allegati una visura camerale e un documento d’identità del legale rappresentante. I tempi di validazione del convenzionamento sono tra le 24 e le 48 ore» Il Comune pubblicherà dalle ore 19 di lunedì 7 aprile l'elenco degli aderenti che sarà aggiornato quotidianamente con le adesioni che via via potranno incrementare.

«Ringrazio tutti i commercianti che stanno dando già in questi giorni un servizio fondamentale alla città e che vorranno mettersi a disposizione e a sostegno di questa iniziativa che a livello genovese può contare su una rete capillare e ampia - afferma l'assessore al commercio Paola Bordilli -. Rivolgo anche il ringraziamento alle associazioni di categoria del commercio con cui abbiamo collaborato per assicurare il massimo sostegno ai cittadini attualmente in difficoltà economica e che hanno garantito la loro assistenza a tutti i negozi che vorranno».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Disponibili, per aiutare i commercianti, le associazioni di categoria come  Confesercenti (0102485129 - genova@confesercenti-ge.it) e  Confcommercio Genova (01055201 - Confcommercio@ascom.ge.it)

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contromano in corso Europa, al volante non c'è nessuno

  • Aster assume, indetti tre nuovi bandi: come partecipare

  • Si tuffa a Punta Chiappa e batte la testa sugli scogli

  • Bar in bancarotta: imprenditore si finge dipendente e prende la disoccupazione

  • Giovani turisti lombardi devastano Moneglia

  • Cerca di strangolare la fidanzata e devasta un locale: arrestato

Torna su
GenovaToday è in caricamento