Arenzano, l'estate parte con il divieto di fumo sulle spiagge

L'ordinanza del sindaco è estesa anche alle aree giochi per bambini

Niente più fumo ad Arenzano, né in spiaggia né presso le aree giochi del paese.

Questo, in sostanza, il contenuto dell'ordinanza del sindaco Luigi Gambino, che inaugura l'estate 2019 sotto il segno dello "smoke free".

Le ragioni sono fondamentalmente due. Da una parte c'è la tutela del decoro, della vivibilità e dell'igiene: troppi mozziconi di sigaretta vengono infatti trovati e raccolti sulle spiagge arenzanesi. Dall'altra, la tutela della salute e dell'incolumità soprattutto dei bambini e delle donne incinte.

L'ordinanza, pubblicata dal primo cittadino su Facebook, tira in ballo le ricerche scientifiche svolte dall'Istituto Nazionale dei Tumori che hanno verificato che, in presenza di determinate condizioni ambientali, l'inquinamento generato dal fumo di sigarette sotto gli ombrelloni può addirittura superare quello che si registra in una zona trafficata.

In ogni caso, parzialmente manlevati dal divieto sono gli stabilmenti balneari del paese, che possono concedere ai fumatori appositi spazi, a patto che siano esterni alle spiagge e lontani da spazi attrezzati per il gioco dei bambini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La curiosità: perché a Genova ci sono tante finestre dipinte sui palazzi?

  • La curiosità: perché a Genova i numeri civici sono di due colori diversi?

  • Le migliori sagre dell'autunno 2019 a Genova e provincia: dove e quando

  • Piante di marijuana alte due metri, quarantenne nei guai

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Incidente in porto, tre operai feriti

Torna su
GenovaToday è in caricamento